Il noleggio lungo termine con riscatto è possibile?

Il noleggio lungo termine con riscatto non è previsto dalla legge italiana. In molti si pongono questa domanda per sapere se, dopo aver noleggiato un’auto per diverso tempo, è possibile riscattarla e assumerne la proprietà. C’è da dire che un’apposita legge sul noleggio a lungo termine non è ancora presente. Ciò è causa di incomprensioni e di vuoti normativi che determinano comportamenti differenti da parte delle imprese.

In linea generale, comunque, alla fine del contratto di noleggio a lungo termine, l’opzione del riscatto non è prevista. Non a caso, una delle differenze tra il noleggio a lungo termine e il leasing è proprio questa. Col leasing, alla scadenza del contratto, l’utente ha la facoltà di diventare il proprietario del veicolo. Col noleggio a lungo termine, al contrario, la società di noleggio deve ritirare il veicolo per poi, presumibilmente, utilizzarlo nel mercato dell’usato. L’utente può anche decidere di acquistare quella vettura ma alle condizioni di mercato. Dunque, senza alcuna agevolazione e senza tenere conto del precedente contratto di noleggio.

Ciò che spesso si ignora è che il noleggio a lungo termine è un servizio, non un’attività finanziaria. Ed in quanto tale ha caratteristiche che lo differenziano, e non di poco, rispetto appunto al leasing o all’acquisto dell’auto tramite, per esempio, un prestito finalizzato o un prestito personale.

Come sempre, il consiglio che offriamo è di guardare con molta attenzione al contratto di noleggio e alle relative clausole. In definitiva, possiamo concludere dicendo che il riscatto nel noleggio a lungo termine non dovrebbe essere previsto ma molti noleggiatori lo propongono ugualmente. Visto che parliamo di un settore in grande crescita, l’auspicio è che si possa presto intervenire con norme in grado di regolamentare l’intero settore, per garantire piena equità a tutte le aziende che operano in questo segmento.